Daily routine,  Genitori,  Metodo montessori

Come trascorrere serate tranquille

Terminare la giornata in modo sereno e predisponente per un buon sonno è importante tanto quanto iniziarla bene con dei bambini per casa.

La mancanza di sonno in noi genitori è il fattore che spesso ci impedisce di diventare quei genitori positivi che tanto vorremmo essere. Spesso quando noi sogniamo solo di andare a dormire, per loro è il momento più temuto della giornata, ma bastano dei piccoli stratagemmi per migliorare la situazione.

Per prima cosa bisogna ristabilire il contatto con bambino appena torna dall’asilo o dai nonni. I bambini hanno bisogno di contatto fisico, quindi, se è ancora piccolo, tenetelo in braccio e offritegli il suo peluche o il suo succhietto preferito. Questo stimola il rilascio di ossitocina, l’ormone dell’amore che contribuirà a calmarlo.

Ricordatevi di tenere sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua o un biberon; bere rappresenta spesso un rimedio efficace contro le crisi di pianto, e se è affamato quando andate a riprenderlo, portategli uno spuntino sano.

Una volta tornati a casa, per accompagnare vostro figlio al momento di andare a dormire, proponete delle attività via via più rilassanti. Ma a condizione che il bambino abbia avuto la possibilità di trascorrere abbastanza tempo all’aria aperta o  abbia avuto modo di muoversi e di sfogare le sue energie.

Dopo una giornata piena di stimoli, soprattutto uditivi, utilizziamo un tono di voce calmo e rilassato, ascoltiamo della musica soft e attenuiamo l’illuminazione. Infine, privilegiate attività tranquille, fare un bagno caldo, ascoltare un audioracconto, ma anche approcciarsi ad attività come yoga e meditazione. Queste pratiche torneranno utili per tutta la vita per gestire le emozioni, sciogliere le tensioni e coltivare la comprensione verso se stessi e gli altri. Inizierete con semplici esercizi di respirazione per i bambini al di sotto dei 3 anni, per poi passare alle principali posizioni yoga (del gatto, del serpente e dell’albero) o a sedute di rilassamento guidato dai 3 anni in su.

Altra pratica importante nella routine della sera è la cura del proprio corpo. Oltre alla pulizia di mani, corpo e naso, si possono praticare massaggi con una o due gocce di olio essenziale di lavanda aggiunto all’olio da massaggio. Si può instaurare il rituale del grande bagno della domenica sera, per concedersi un bel bagno rilassante  e farsi belli per la settimana che sta per iniziare.

Importante è anche che i bambini mangino almeno un’ora e mezza prima di andare a dormire, in quanto in fase di digestione il corpo produce energia e non può attivare la funzione sonno, e preparare una cena con alimenti che favoriscano il sonno. Privilegiate alimenti ricchi di triptofano (ormone del sonno) come i legumi, semi e frutta secca ed evitare le proteine animali e i dolci. Terminate il pasto con una banana o un pezzetto di mango. Inoltre si può introdurre anche l’abitudine di preparare una tisana rilassante come tiglio, verbena o melissa.

Infine la storia della buonanotte costituisce una sorte di transizione che permette di chiudere la giornata per lasciare il posto alla fantasia e ai sogni. Ascoltare una storia favorisce l’immaginazione e la creazione di immagini mentali necessarie al corretto sviluppo del pensiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *